Articolo

      Mučeniška Pot


Precisazioni di Ivan Buttignon.

PRECISAZIONI DI IVAN BUTTIGNON RELATIVAMENTE AGLI ARTICOLI “I MAZZINIANI DEL VENTUNESIMO SECOLO” (http://www.nuovaalabarda.org/leggi-articolo-i_mazziniani_del_ventunesimo_secolo..php) E
“FENOMENOLOGIA DI FULVIO SALIMBENI” (http://www.nuovaalabarda.org/leggi-articolo-fenomenologia_di_lorenzo_salimbeni..php).

Pubblichiamo, per diritto di replica, la mail che ci è giunta oggi:

"il relatore Ivan Buttignon sosteneva che la “sinistra primigenia” è nata non marxista né comunista, ma mazziniana, non internazionalista ma nazionalista". Nazionalista? Mai detta una fesseria del genere. Nazionale (così ho detto, presente Ljubomir Susic, che può confermare) non è nazionalista, ma se vuole posso spiegarle la differenza. E poi, la sinistra primigenia è stata quella mazziniana, quella comunista viene dopo, è un fatto cronologico. Esiste un ordine temporale, rispettiamo almeno quello.
La prima volta potevo pensare che si fosse sbagliata, confusa, che avesse problemi di udito e/o di altro tipo. Ora è chiaro che usa la cattiva fede.
Tolga il mio nome dal suo sito, per favore, o sarò costretto a usare misure legali.
Ivan Buttignon

Dopo la doverosa pubblicazione va però spiegato al professor Buttignon che, non essendo le nostre parole una citazione letterale delle sue affermazioni nel corso della conferenza in questione (“Socialismo e spiritualità”, organizzata dall’associazione culturale Strade d’Europa, svoltasi il 6/6/12), ma un sunto del suo pensiero, avevamo ritenuto (in effetti peccando di presunzione) di esprimere il concetto nel modo che a noi appariva più coerente, sia dal punto di vista sintattico che da quello filosofico, perché, essendo vero che nazionale e nazionalista non significano la stessa cosa, e dato che ci sfugge tuttora il significato del concetto di sinistra che nasce nazionale, abbiamo pertanto interpretato erroneamente il pensiero del professore, scrivendo nazionalista e non nazionale.
Quindi pubblichiamo la sua precisazione, anche se non comprendiamo a questo punto il significato di ciò che egli intende dire, perciò lasciamo ogni interpretazione ai lettori.
Assieme al caloroso invito di “nonervi” che inviamo al professor Buttignon, aggiungiamo che naturalmente non possiamo acconsentire alla sua richiesta di togliere il suo nome dal nostro sito, nel nome della libertà di stampa e del diritto di cronaca.

La Redazione

13 dicembre 2012.

Questo articolo è stato letto 1103 volte.

Contatore Visite